/Dal Faro
­

LO SPORT DEL DOPING

Un libro scritto da un grande allenatore sportivo, Alessandro Donati, che davvero merita di essere letto. Si tratta di un libro di denuncia dello sport malato di "doping" , che consiglio veramente a tutti voi, per conoscere fatti e persone che troppe volte giudichiamo con superficialità, in nome di vittorie o sconfitte. Il mio amico Gianluca me lo ha passato dicendomi : "leggilo , è incredibile". Ebbene se non fosse per il fatto che il libro è ben circonstanziato nei nomi e negli avvenimenti ed altresì che lo scrittore (Donati) non è mai stato condannato per diffamazione e/o falso, potrebbe sembrare davvero un libro incredibile per la quantità e la qualità di denunce che vengono estrinsecate. Un libro, dunque, che consiglio e che serve a fare chiarezza sul mondo dello sport, sull'uso del doping e soprattutto su chi lo subisce e chi lo condanna.

31 agosto 2013|Dal Faro|

CAMBIAMENTI

Autore di questo interessante ed attuale libro è il premio Nobel 2012, per la letteratura, lo srittore Mo Yan. Nel libro sotto la forma del romanzo, piacevole, si racconta del passaggio della Cina da paese maoista ad un paese che compie importanti aperture al capitalismo, seppure in maniera contradditoria.

25 dicembre 2012|Dal Faro|

FAI BEI SOGNI

«Preferiamo ignorarla, la verità. Per non soffrire. Per non guarire. Perché altrimenti diventeremmo quello che abbiamo paura di essere: completamente vivi.» Massimo Gramellini è un giornalista che scrive su "La Stampa" e collabora con Fazio alla trasmissione "Che tempo che fa", è dotato di molta ironia e di una scrittura in grado di farsi comprendere anche nei temi più difficili. Ha già scritto altri libri, tutti interessanti e piacevoli, tra cui il precedente all'attuale : "L'ultima riga delle favole" che ha venduto moltissime copie con un grande successo di pubblico. Questo ultimo romanzo : "Fai bei sogni", è davvero bello ed emozionante, leggetelo.

28 aprile 2012|Dal Faro|

L’ELOGIO DELL’ODIO

Nel romanzo si raccontano, con uno stile equilibrato ed originale, le vicende di una giovane donna siriana del movimento islamico, arrestata nei primi anni Ottanta. Una prosa potente, capace di misurarsi con gli eventi della Storia, e allo stesso tempo ricca di sfumature e in grado di far partecipe il lettore dei sentimenti più intimi e contradditori dei protagonisti. C'è questo, e molto altro, nel romanzo rivelazione di Khaled Khalifa, edito da Bompiani. L'autore, siriano, di 47 anni, oltre che scrittore è anche poeta e sceneggiatore di film. Va ricordato che alcune delle sue opere, coraggiose e di denuncia, sono state messe all'indice.

30 dicembre 2011|Dal Faro|

IO E DIO

Per presentare e recensire questo ultimo libro di Vito Mancuso -teologo- che ho comprato negli scorsi giorni ed ho letto con interesse, ho scelto un articolo di G E Rusconi da La Stampa. Dirò che di questo articolo non condivido la conclusione sul cortocircuito, anzi penso che Mancuso offra una "vera" e moderna chiave di lettura della religione nel terzo millennio. Questo è un libro colto ma comprensibile a ogni persona, senza distinzione culturale e parla di cose che dovrebbero interessare tutti noi, credenti e non, per il ragionamento che ci propone con domande e risposte concrete e con l'attenzione al dubbio che lo contraddistingue. Lui si rivolge ai perplessi (e chi non lo è?) davanti alle contraddizioni ed alle faziosità dei tempi. Peraltro, questo bel libro, assesta colpi polemici tanto ai miopi emissari di una religione (così anche la politica) sempre più scissa dal contesto socio-culturale, quanto ai dogmatici dell’ateismo per partito preso. Insomma un libro che consiglio di leggere e di avere nella libreria.

2 settembre 2011|Dal Faro|

LIBERALIZZAZIONI, CHI L’ HA VISTE?

Ho letto questo articolo su "affaritaliani" e l'ho riletto. Strano, mi son detto, ma poi, prontamente, ho voluto riportarlo per la sua attendibilità e per la chiarezza che fa. Si tratta di un libro/rapporto che consiglio, a tutti (tanto più a chi si dichiara liberale e vota per questo centrodestra) vivamente di leggere con attenzione. Si tratta d'una lettura che serve per capire quante bugie vengano dette sulle liberalizzazioni e sul presunto governo liberale. La fonte è autorevole perché si tratta d'una Associazione di Cultura Liberale che non può essere certo accusata, per questa critica ed oggettiva analisi, di essere antiliberale e dunque di parte. Allora non resta che leggere e meditare.

21 maggio 2011|Dal Faro|